Buondiiiiiii…..anche oggi sono riuscita a terminare una creazione che mi era stata richiesta da alcune di voi: una Giacchetta elegante da poter indossare ai matrimoni!! Pensandoci era da qualche tempo che stavo pensando di creare un coprispalla per queste determinate occasioni ma come mi è stato fatto notare le giacche sono molto più di moda e più facili da sfruttare. Quindi, dopo varie versioni di Cardigan ecco a voi la mia versione della giacchetta chanel. Ho optato per uno stile rigido e per un modello che non si chiudesse in modo da mettere in risalto l’abito o la camicia che si indossa. Inoltre, per renderla ancora più elegante ho optato per un filato con paillettes.

Come spesso  mi accade  ho perso più tempo a decidere che filato usare piuttosto che il modello da creare. Alla fine ho optato per il nuovo filato estivo della Mondial linea “Diamante” che ha una percentuale alta di viscosa, una di microfibra e le paillettes. Ad essere sincere questo filato mi preoccupava…temevo che le paillettes potessero pungere o che l’alta percentuale di viscosa potesse rendere la giacca ruvida..ma ciò non è successo. Grazie alla microfibra il filato non è ruvido e le paillettes sono talmente piccole che addosso quasi non si sentono…e ciò mi ha permesso anche di lavorare il filato senza intoppi…Quindi la scelta si è rivelata quella giusta (fortunatamente).

Di tale filato ne ho usato 400 grammi che ho lavorato con l’uncinetto del numero 3. Ho optato per l’uncinetto più piccolo rispetto a quello che c’è scritto sull’etichetta del filato perchè volevo che la giacchetta fosse rigida nonostante il punto prevedesse maglie alte doppie.

Per quanto riguarda la lavorazione sono partita dal basso lavorando la parte dietro e le due parti avanti assieme in modo da evitare cuciture laterali e ho lavorato il motivo, che si realizza ripetendo due giri, fino a raggiungere l’altezza degli scalfi. Premetto che sul davanti le due parti della giacca sono strette quindi non si chiudono…se voi desiderate mettere dei bottoni allora dovete aumentare le catenelle iniziali in modo da allargare le due parti.

Un altra informazione: la mia è una giacca corta ma se volete renderla più lunga basta fare più motivi rispetto a me prima di creare gli scalfi. Messi i marcatori per creare gli scalfi sono andata a lavorare separatamente le due parti avanti e quella dietro. Mentre realizzavo le parti avanti destra e sinistra ho fatto delle diminuzioni per poter creare uno scollo tondeggiante. Terminate le tre parti le ho cucite all’altezza delle spalle e sono passata a realizzare le maniche usando lo stesso motivo ma lavorando in tondo. Infine ho realizzato un bordino che consiste in due giri di maglie basse sia attorno alla giacchetta che alle maniche.

Il punto è semplice così come il bordino in quanto ho lasciato che fosse il filato a rendere unica questa giacchetta rigida. Spero vi piaccia e ricordatevi di scrivermi per avere qualsiasi informazione o per avere aiuto in caso di incertezze mentre lavorate a questo o ad altri progetti.

Detto ciò: al lavoroooooooo…io ho un abito che attende di essere finito….ciaooooooooooooooooo

Un commento su “Giacchetta diamante con paillettes

  1. Buongiorno Elsa, mi piace molto questo giacchino con il filato diamante ma devo rivedere il video per capire se sono in grado di farlo prima di acquistare il cotone.
    In ogni caso potresti dirmi il numero del filato perchè vorrei farlo del colore del video.
    Grazie tiziana.
    P.S. Ti seguo sempre con molto piacere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *