Buondììì…..incredibile ma sono riuscita a rendere concreta la mia idea di pubblicare 3 video in una sola settimana realizzando tre cose differenti!!! Sono infatti  partita con un vestito lungo estivo, ho continuato con uno scialle primaverile e ora  termino con una maglia/top estivo!! Dovrei farmi i complimenti da sola…ahahaha…No no torniamo seri…in fondo sia lo scialle che questo top sono veramente semplici da realizzare e mi hanno portato via pochissimo tempo.

Ma concentriamoci sulla maglia/top….anche questa creazione è nata dal desiderio di accontentare coloro che mi hanno scritto chiedendomi di realizzare il prima possibile abiti estivi in quanto, avendo poco tempo a disposizione per lavorare all’uncinetto, volevano avere modo di iniziare a creare almeno due o tre mesi prima in modo da poter sfoggiare fin da subito nuove cose.

Per questa maglia ho optato per un filato grosso, ossia per il cotone makò pettinato della Lana Gatto linea “NUOVO JAIPUR” di cui ho utilizzato 350 grammi del colore verde sfumato lavorandolo con l’uncinetto del numero 4. Ho preferito un cotone grosso per fare in modo che fosse una maglia indossabile anche in primavera con sotto un top o abbinandolo ad un coprispalle mentre in estate può essere indossato con sotto un top a fascia o un costume (quindi si è adatto a chi va al mare già a giugno). Naturalmente tale maglia/top può essere realizzata con un filato più sottile: nel video tutorial vi dico come fare per aumentare la taglia quindi potete seguire tali aumenti se opterete per un filato più sottile come il CABLE’ della Lana Gatto.

La lavorazione è in tondo e sono partita dal sotto ripetendo sempre 5 giri, necessari a creare il punto geometrico che ho scelto, fino ad arrivare allo scalfo delle maniche. Ho poi diviso la parte dietro con quella avanti dove sono andata a creare le due spalline larghe necessarie per avere lo scollo largo e quadrato che trovo sia il più adatto all’estate. Terminate le spalline ho ripetuto lo stesso numero di motivi dietro e sono andata a cucire all’altezza delle spalle per poter dar vita agli scalfi per le braccia. Non ho fatto bordini perchè ho utilizzato il punto nei giri avanti e indietro in modo che creasse un effetto ondulato lungo i bordi degli scalfi e i bordi laterali dello scollo.

E’ una maglia semplice, resa particolare dal punto geometrico e dal cotone sfumato quindi c’è il mio solito stile..poche cuciture, un motivo che non porti via troppo tempo e un cotone che aiuti a rendere tutto moderno e indossabile a qualsiasi età.

Come sempre vi auguro buon lavoro…..vado a terminare un centrino (ebbene si…ogni tanto faccio anche queste cosuccie) e a prendere spunto tra negozi, giornali e sfilate per le mie prossime creazioni…ciaooooooooooooooooo

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.