Buondìììì…l’estate è arrivata e il periodo dei matrimoni è ufficialmente iniziato. Quante di voi sono alle prese con la la classica ansia da “cosa devo indossare?” E quante di voi possiedono un abito che adorano ma che hanno già indossato in altre occasioni importanti? Bene. Questa stola è dedicata a tutte voi che preferite cambiare accessori piuttosto che comprare un nuovo vestito, soprattutto se quello che già possedete vi dona particolarmente.

La mia stola ha uno stile classico ma non arriverei a definierlo retrò. E’ semplice ma elegante per via del filato con lamè e delle roselline agli angoli e ha un delicato bordino ad onde che dona movimento e rende la stola un accessorio unico nel suo genere. Io ho deciso di realizzarla con il filato della Alize e nella tonalità del rosso con lamè rosso perché ben si abbina a dei vestitini neri che possiedo. Ma naturalmente voi potete optare anche per altri colori tenendo presente che vi serviranno due gomitoli da 100 grammi e che dovrete lavorare con l’uncinetto del numero 2.5.

Per quanto riguarda il modello che ho scelto…beh è vero che è estate ma tutte noi sappiamo che la sera l’umidità si fa sentire, soprattutto sulle spalle e se il matrimonio a cui stiamo partecipando si tiene in uno splendido giardino o in costiera. Ma si tratta di proteggersi dall’umidità non dal freddo (almeno si spera!!) quindi ho optato per una stola lunga ma non troppo larga in modo tale che non desse fastidio se indossata legata sul danti o sul dietro e dal punto non forato.

La sua particolarità è data, come vi ho accennato, dal bordino ad onde. Avevo visto questo bordino attorno ad una copertina e mi aveva colpito perché era elegante seppur nella sua semplicità. Da allora mi ero ripromessa che prima o poi l’avrei usato. Ed ero convinta che l’avrei usato per rifinire una copertina o una tendina o un centrino a filet…ma poi l’idea: e se lo usassi  per realizzare una stola?! Detto fatto…

Ammetto che non è stata un impresa facile… usando il bordino come base della stola esso mi ha dato parecchi problemi  in quanto i due angoli apposti non  venivano mai uguali quando andavo a lavorare in altezza. Alla fine ho ovviato al problema creando le roselline…Ne ho realizzate 4 che sono andata a cucire nei quattro angoli della stola. Questo piccolo stratagemma per nascondere il “difetto” ha reso la mia stola ancora più elegante e perfetta per una cerimonia.

Per quanto riguarda la parte centrale e più “corposa” della stola ho optato per un punto semplicissimo ossia i ventaglietti…volevo un punto che non oscurasse il bordo ne tanto meno l’abito. Potevo anche optare per delle maglie alte separate da catenelle ma temevo che poi al stola risultasse troppo “molle” ossia che non si reggesse sulle spalle scivolando dietro. Con i ventagli la stola è “compatta” e risalta il bordino.

Mi arrivano continuamente richieste da parte vostra di accessori che vi permettano di personalizzare un capo che possedete ma che avete difficoltà a riutilizzare, spero di avervi con questa stola e prossimamente cercherò di pubblicare anche un video tutorial su un cardigan che possa essere sfruttato anche esso nelle occasioni importanti.

Adesso vi lascio…i miei innumerevoli progetti mi attendono….ciaoooooooooooooooooooo

Un commento su “Stola con bordo ad onde e roselline

  1. Buongiorno elsa io ho fatto una maglietta con i tuoi tutorial è uscita benissimo difatti l ha regalata mio figlio alla sua ragazza ora ne stonfacwndo un altra. Grazie davvero sei bravissima

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.