Buongiornoooo!!! Dopo la stola scie di foglie che funge anche da coprispalle ho deciso di dar vita ad una stola classica ma con un filato più invernale in modo che possiamo iniziare a prepararci ad affrontare il freddo di questo inverno!

L’idea del colore mi era venuta in mente quando si sono riaperte le scuole e ho visto tantissime bambine con i loro zainetti di Frozen. Ammetto di avere un debole per tale cartone animato dato che la protagonista si chiama come me e mi son detta che dovevo assolutamente creare qualcosa tema Frozen. Una delle creazioni che mi è venuta subito in mente è stata appunto una stola dai colori bianchi e azzurri.

A darmi ulteriormente voglia di farla così è stato il filato Mint. Uno dei nuovi filati invernali della Miss Tricot Filati che non solo aveva i colori giusti ma ha un lamè che non passa inosservato e soprattutto è un filato morbido e caldo. Per la stola ho usato 400 grammi del colore 1 (ossia il panna) e 100 grammi del colore 4 (ossia il blu) che ho lavorato con l’uncinetto del numero 3.5.

Trovato il filato non ho fatto altro che scegliere un punto e siccome doveva essere una stola che rappresentasse il cartone animato Frozen ho scelto un motivo che ricordasse i cristalli di ghiaccio. Per realizzarlo bisogna ripetere 3 semplicissimi giri. Quindi tale stola si presta anche a chi ha da poco iniziato ad uncinettare. Una volta finita la lavorazione principale ho optato per un bordino semplicissimo fatto di maglie basse e bassissime che fungesse da punto luce. Questo perchè non volevo distogliere l’attenzione dal motivo dei cristalli di ghiaccio. Alla fine la mia stola è venuta larga circa 53 cm e lunga 1.62 cm.

Vi premetto già che presto vedrete anche una maglioncino a tema Frozen che ben si abbinerà con la stola. I punti saranno diversi, il filato invece sarà uguale ma darò maggior risalto al blu.

Adesso però basta chiacchiere…buona visione e a prestooooooo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.